Hotel » Raccolta delle acque

Raccolta delle acque

da | Lug 27, 2018

Il sistema di raccolta dell’acqua piovana avvenuto nel corsosistema di raccolta acque Sassi di Matera dei secoli in questa straordinaria città millenaria ha fatto sì che L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO) abbia deciso nel 1993 di far entrare Matera nella propria lista di siti storici da tutelare. L’imponente bellezza dei Sassi dai più svariati angoli della città potrebbe far sembrare che il merito di Matera fosse proprio la bellezza estetica, invece no, il motivo per cui Matera diventò Patrimonio UNESCO è per il sistema di raccolta delle acque piovane, infatti le particolarità storiche di Matera sono nascoste proprio sotto se stessa, sotto terra.
Il bisogno di conservare l’acqua ha spinto il popolo materano all’invenzione di un sistema idrico che portasse l’acqua per quasi tutta la città conservandola allo stesso tempo in cisterne comunicanti tra loro; il proverbio

la necessità e la povertà aguzzano l’ingegno

esprime ciò che ha scaturito l’invenzione di questo sistema idrico, dover assetare gli animali, lavare i panni ed usare l’acqua per i più svariati usi utili, era un dovere per poter sopravvivere, riuscire a sprecarne il meno possibile per i mesi di siccità.

In tutta la zona di Matera e soprattutto nei Sassi troverete tantissime cisterne ma bisogna saper distinguere le cisterne private dal sistema di raccolta di acqua pubblica; ogni casa-grotta nei Sassi infatti era provvista di almeno una cisterna privata per poter soddisfare i più “esigenti” bisogni familiari, poi vi erano i Palombari che erano cisterne molto capienti e di forma diversa dalle precedenti alle quali si poteva accedere pubblicamente.

Le Cisterne ed il Palombaro dell’Hotel Il Belvedere

All’incirca sette anni fa, durante i lavori di risanamento conservativo dellacisterna hotel belvedere nostra struttura, sono state scoperte ben nove cisterne di uso privato ed un piccolo palombaro di raccolta d’acqua pubblica.

Le cisterne si trovano proprio sotto la corte dell’Hotel, due delle quali sono ancora visibili in una Camera Superior in grotta, un’altra si trova proprio al centro della corte ed è stata restaurata completamente e rimessa in funzione.

Il Palombaro di recupero dell’acqua pubblica invece faceva parte di un sistema di cisterne a cascata di Via Casalnuovo; qui si può toccare con mano il coccio pesto, un materiale formato da cotto ed argilla che serviva per impermeabilizzare le cisterne ed impedire al tufo di assorbire acqua. Questo palombaro ha una discreta capacità e presenta due aperture da cui si poteva tirar su l’acqua.

 

La raccolta delle acque

via Purgatorio Vecchio,12.

Il Palombaro per la raccolta dell’acquaPalombaro Matera - la raccolta delle acque pubblica è stato ritrovato durante dei lavori di restauro circa una quindicina di anni fa ed è oggi visitabile in via Purgatorio Vecchio,12.

Questo Palombaro è il punto finale di raccolta di acqua pubblica del Sasso Caveoso, voluto nel 1800 da monsignor Di Macco;  proprio all’ingresso è possibile notare le canaline di conduttura dell’acqua piovana che collegavano le cisterne a cascata; l’acqua, provenendo dalla parte più alta della città, affluiva nelle cisterne con il sistema dei vasi comunicanti arrivando fino in questo palombaro situato nella parte bassa del Sasso Caveoso.

Il Palombaro Lungo

cosa vedere Matera palombaro Lungo

Il Palombaro Lungo è visitabile accedendo dalla Piazza centrale della città di Matera; questo palombaro è la riserva di acqua pubblica più grande della città.

Per la visita al Palombaro Lungo è necessario acquistare il ticket proprio all’ingresso, le visite sono accompagnate da guide e durano circa 30 minuti.

Foto Matera: le 4 foto migliori

Visualizza tutte le foto di Matera con le migliori immagini dei Sassi, delle gravine e del Parco della Murgia. Foto di Matera.

Condividi con i tuoi amici questa pagina del nostro Hotel; Saluti dallo Staff!
Seguici tramite Email
Facebook
Google+
https://www.hotelbelvedere.matera.it/matera/sassi-di-matera/raccolta-delle-acque">
PINTEREST
PINTEREST
Instagram